Come alleviare il dolore durante il travaglio

Come alleviare il dolore durante il travaglio

27 Ottobre 2021 Off Di Redazione

Il dolore è parte integrante del parto, che si scelga o meno l’ epidurale . Mobilita tutto il tuo corpo e la tua attenzione per aiutare il tuo bambino a nascere. Sebbene è normale e necessario sopportare il dolore durante il travaglio, cosa si può fare per vivere al meglio questo momento che porterà al grande incontro con il tuo bambino? Ecco qualche consiglio per alleviare il dolore durante il travaglio.

Attenzione: i consigli contenuti in questo articolo non dovrebbero in nessun modo sostituire quelli di un professionista

Muoversi

Rimanere fermi sulla schiena è probabilmente il modo migliore per avere ancora più dolore durante le contrazioni. Camminare, accovacciarsi, mettersi a quattro zampe, persino ballare, ci sono molti modi per trovare una posizione che allevierà il tuo dolore. Sta a te cercare di ascoltarti: a ciascuno la sua posizione preferita.

In ginocchio, su un cuscino oppure con il busto in avanti, sono posizioni pratiche per riposarsi tra due contrazioni.. Ma tieni presente che tutto ciò che induce il bambino a premere sulla cervice ridurrà il tempo di travaglio.

Sii supportata

Spesso sottovalutiamo la forza della psiche. Il morale è importante nel parto, soprattutto se il travaglio è lungo. Trovare conforto da una persona cara – papà, mamma, compagno, marito, amico o sorella – può aiutarti a far fronte a contrazioni dolorose. Una parola, un gesto, ma anche solo la presenza può contare moltissimo. Questa persona può anche essere il collegamento con il personale medico, soprattutto se si sente il bisogno di essere indisturbati.

Fare un bagno nella vasca

Fare un bagno può aiutare a rilassare i muscoli e quindi alleviare un po’ il dolore. Se sei in casa, fai un bel bagno, abbassa le luci e immergiti in una bolla di calore e morbidezza. Se invece sei nel reparto maternità, magari ci sono i bagni per le future mamme. Fai attenzione, però, se hai una rottura nella sacca d’acqua o qualche controindicazione per fare il bagno: dimentica questo metodo. L’alternativa ? Passare un getto di acqua calda sulla pancia e sulla parte bassa della schiena per un’azione mirata.

Borsa dell’acqua calda

Stesso principio dell’acqua calda: la borsa dell’acqua calda allevierà la tensione e ridurrà significativamente il dolore. Il calore è più intenso e dura più a lungo. Piano due: una per lo stomaco e un’ altra per la schiena.

Massaggi

Massaggiare la parte bassa della schiena aiuta anche a lenire il dolore ma non solo: il resto della schiena, le braccia, il collo, allevia davvero soprattutto quando rimani in una determinata posizione, piegato sul tuo dolore. Chiedi al tuo compagno di sporcarsi le mani, in questo caso su di te. Ti porterà anche calore e conforto in quei momenti in cui puoi sentirti moralmente depressa, soprattutto fisicamente.

Respira profondamente

Più ti irrigidisci, più il dolore sarà accentuato. Ovviamente, anche se è più facile a dirsi che a farsi, cerca di rilassarti : lascia che le contrazioni vadano e vengano senza faticare, ma piuttosto accompagnandole con lunghi e profondi respiri addominali. Allo stesso tempo, prova a visualizzare il tuo bambino che scende, ma visualizza anche immagini rilassanti di luoghi che ami come la spiaggia, la foresta o la montagna.

Ascoltare musica

Hard rock o musica classica, ognuno ha i propri gusti in fatto di musica. La musica rilassante con i suoni della natura ti aiuterà a dimenticare dove sei per un momento.

Digitopressione, “gas esilarante “, TENS, sofrologia , ipnosi , esistono anche diverse tecniche mediche per alleviare il dolore, tra cui l’epidurale, ma anche preparativi per il parto che ti aiuteranno nel D-day a domare meglio il tuo dolore ma che richiedono di seguire delle sedute per tutta la gravidanza.