6 consigli su come illuminare una casa buia

6 consigli su come illuminare una casa buia

26 Luglio 2022 Off Di Redazione

Può capitare che una casa non goda della migliore esposizione al sole possibile e questo si traduce in mancanza di luce per la maggior parte del tempo, facendo sì che l’abitazione sia prevalentemente buia. La luce naturale non è l’unico modo per rendere gli ambienti più luminosi. Esistono infatti varie alternative per riuscire ad illuminare una casa buia.

E’ vero, tutti vorremmo una casa luminosa a tutte le ore del giorno, ma è molto raro che questo succeda, soprattutto se si vive in città e l’ombra dei palazzi intorno va a rabbuiare le nostre stanze oppure se la nostra esposizione al sole non è proprio perfetta.

Di conseguenza è importante escogitare qualche piano alternativo per godere comunque di una bella luce ed illuminare una casa buia. Scopriamo insieme quali sono.

Consigli utili per illuminare una casa buia

Dal momento che la luce dona a tutto un aspetto migliore, è sempre bene cercare la soluzione perfetta per poter dare un po’ di luminosità agli spazi più frequentati in casa. Di seguito sono elencati alcuni piccoli accorgimenti e consigli che possono aiutare a dare quel tocco in più per illuminare una casa buia.

I colori

Come è risaputo, la luce dà il meglio di sé se riflessa sulle superfici chiare, di conseguenza tingere le pareti con colori chiari è l’opzione migliore per illuminare una stanza.

La tintura chiara, però, per distogliere al 100% l’attenzione dai possibili angoli bui, deve essere interrotta da qualche sporadico colore vivace, come ad esempio un quadro, una cornice o qualsiasi altro elemento decorativo che si sposa bene con la stanza che volete illuminare.

Inoltre, anche un pavimento chiaro ovviamente fa la sua parte, ma se non ce lo avete, dei bei tappeti panna o beige possono dare comunque una mano.

La luce naturale

Anche se spesso le case buie non godono di una particolare esposizione al sole, durante le ore più luminose del giorno è possibile che qualche fascio di luce riesca a penetrare. Ovviamente è sempre meglio sfruttare al massimo le fonti di luce naturale, perciò le finestre dovrebbero essere lasciate libere o, se si vogliono coprire con delle tende, le migliori sono senza dubbio quelle con colori chiari, che permettono alla luce di filtrare senza bloccarla.

La luce artificiale

Per illuminare una casa buia, spesso è necessario posizionare dei lampadari al centro del soffitto. Ovviamente la scelta della modalità di illuminazione dipende dal gusto personale, infatti svolgono lo stesso ruolo di lampade e lampadari anche led o faretti da soffitto.

Inoltre, se la stanza in questione è particolarmente ampia, è bene utilizzare lampade da terra o abat jour, specialmente vicino a divani o poltrone, ma anche mobili, a patto che non siano talmente alti da coprire il fascio di luce. 

La posizione degli specchi

Per sfruttare al massimo la luce già presente, un’idea interessante per illuminare una casa buia è quella di posizionare degli specchi in modo strategico.

Questo significa fare in modo che riflettano la luce proveniente o dall’esterno o da altre modalità di illuminazione da interni (come le finestre o i lampadari), dando maggiore luminosità e profondità alle stanze.

Giocare con le trasparenze

Un tavolo di cristallo, o delle sedie in plexiglass sono mobili utilissimi allo scopo di illuminare un salotto poco luminoso, grazie alla capacità di tali materiali di farsi attraversare dalla luce ed eliminare quindi le zone d’ombra che potrebbero causare.

Allo stesso modo, le porte con ante in vetro permettono alla luce di penetrare ed illuminare zone senza finestre e altrimenti buie, continuando comunque a dividere gli ambienti all’interno dell’abitazione.

La scelta degli accessori

Nel caso in cui vogliate illuminare una casa buia, il motto less is more è quello che fa per voi, specialmente quando si tratta di accessori e soprammobili. Infatti, riempire le stanze di tanti grandi elementi decorativi non fa altro che rendere lo spazio saturo e dare quindi un senso di chiusura.

Piuttosto, scegliete qualcosa di piccolo, non troppo appariscente, e fatto di metallo, in quanto si tratta di un materiale particolarmente riflettente e potrebbe aiutarvi a rendere tutto più luminoso.

Insomma, con qualche piccolo accorgimento illuminare una casa buia può diventare un gioco da ragazzi, quindi, se avete necessità di farlo, provate i nostri consigli.