Cosa vedere e cosa fare a Valeggio sul Mincio e dintorni

Cosa vedere e cosa fare a Valeggio sul Mincio e dintorni

24 Luglio 2022 Off Di Redazione

Valeggio sul Mincio si trova in provincia di Verona (in Veneto però quasi al confine con la Lombardia) ed ha poco più di 15.000 abitanti.

Cosa vedere a Valeggio sul Mincio

Castello Scaligero

Il Castello Scaligero è una fortificazione di origine medievale che si trova sulla cima di una collina dalla quale domina per intero la valle del Mincio.La costruzione del Castello Scaligero è iniziata nel XIII secolo dagli Scaligeri e nei secoli successivi è stato sottoposto a numerosi modifiche, che non hanno modificato il suo aspetto medievale.

La sua parte più antica è stata distrutta da un terremoto nel 1117; e a partire dal 1285, furono proprio gli Scaligeri a volerlo, iniziarono i lavori di ricostruzione e di ampliamento di tutti i castelli del territorio veronese, compreso quello di Valeggio.

Vennero messe le torri con i classici scudi scaligeri, alcune ci sono tuttora, e la costruzione venne divisa in due parti. Furono fatti anche tre ponti levatoi però solo uno è ancora presente . Questo immetteva nella parte più ampia del complesso disposta verso sud e chiamata il Castello. Di questo rimangono solo i ruderi delle mura perimetrali e l’intera area interna è ora occupata da una villa privata costruita all’inizio del 1900, chiamata Villa Nuvoloni – Sberna.

Per quanto concerne la Rocca furono fatti i quartieri militari, fu scavata una cisterna con pozzo per raccogliere l’acqua piovana e fu innalzato il mastio molto simile a quello dei castelli di Sirmione e Lazise. Nel 1345 incominciarono i lavori un’imponente fortificazione costituita da fossati e mura merlate intervallate da torricelle, che scendeva dal Castello, circondava l’abitato di Valeggio, raggiungeva il Castello di Villafranca, per terminare nelle campagne paludose che circondavano Nogarole Rocca.

Il lavoro fu interrotto nel 1348  per colpa della peste nera però la costruzione venne terminata negli anni successivi, ma nel 1387 le roccaforti valeggiane vennero conquistate dalle armate viscontee. Però poi durante la dominazione veneziana, iniziò il lento e progressivo decadimento delle strutture difensive tardo medievali e, verso la metà del XVI secolo, la Serenissima Repubblica di Venezia lasciò ai privati sia il Castello sia il Ponte Visconteo. Della primaria costruzione ora rimane solo la Torre Tonda del X secolo.

La parte ad oggi visitabile e  recentemente restaurata è la Rocca. É possibile arrivare al Castello sia da Borghetto, grazie a un bel trenino turistico (costo del biglietto 2 € a tratta o per lo meno così era quando ci sono stata io qualche anno fa) oppure a piedi tramite una scalinata che parte ai piedi del colle, e in cui è possibile fare una passeggiata tra le ville liberty. Il cortile è aperto dalle 10.00 alle 19.00.

Mentre per quanto riguarda le torri sono visitabili da fine marzo a fine ottobre solo nei weekend e nei giorni festivi dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Il costo del biglietto è ( o per lo meno lo era) di 2 €.  Per maggiori informazioni click qui.

Parco Giardino Sigurtà

Parco Giardino Sigurtà che ha vinto il premio di parco più bello d’Italia nel 2013 e di secondo parco più bello d’Europa nel 2015. Questo è davvero uno splendido parco e a dimostrazione di ciò ci sono circa i 420.000 ingreessi stagionali di media.

Si tratta di una meraviglioso oaesi verde di 60 ettari. Il periodo migliore, per via delle fioriture, per andarlo a visitare va da marzo a novembre. Qui sono presenti anche degli animali, come ad esempio, asini, pecore, caprette, galline, tacchini e anatre nella fattoria del Parco che è un’area didattica particolarmente indicata per i più piccini.

Per visitare il parco ci sono diverse opzioni o a piedi e ci vuole circa mezza giornata oppure grazie a un tour  sul trenino panoramico che dura circa 40 minuti e ancora tramite una visita guidata sullo shuttle elettrico della durata di un’ora, ma anche noleggiando una golf-cart o una biciclette (si può scegliere tra la “classica”  o tra quella elettrica).

Il parco è aperto tutti i giorni seppur con delle leggere modifiche orarie a secondo della stagione (9/19 (ultimo ingresso ore 18) oppure fino alle 18).Il biglietto per un adulto è di € 15.50. Per maggiori informazioni click qui.

La frazione di Borghetto

Una visita la merita anche la sua frazione che è Borghetto. E’da poco stato inserito nei Borghi più Belli d’Italia. Questo luogo è caratterizzato da antiche fortificazioni risalenti al periodo medievale che sono tuttora intatte e dal bel campanile,dalle ruote dei mulini per la macinatura dei cereali e dalle intricate e asssai caratteristiche viette.

Senza, ovviamente, dimenticare il Ponte Visconteo che è la perla di questa frazione. Si tratta di una diga fortificata fatta costruire da Gian Galeazzo Visconti, Duca di Milano, nel 1393 per garantire l’impenetrabilità dei confini orientali del ducato medesimo. E’ lunga 650 metri  e larga circa 25 metri, con il piano stradale 9 metri sopra il livello del fiume e segnalo che il ponte si collega con il Castello Scaligero.

Escursioni in barca a Valeggio sul Mincio

Una piccola, ma interessante curiosità: per chi avesse a disposizione un po’ più di tempo varrebbe la pena di fare una navigazione sul fiume Mincio per ammirare le fioriture dei bellissimi fiori di loto.

Ti trovi dalle parti di Verona? Questo articolo potrebbe interessarti

Autrice:

Monica Palazzi