L’Henné e i suoi benefici per i capelli

L’Henné e i suoi benefici per i capelli

24 Luglio 2022 Off Di Redazione

Sicuramente ti sarà capitato ancora di sentir parlare di henné ,ma forse non sai esattamente cosa sia quindi ecco a te qualche piccola informazione a riguardo che spero ti potrà essere utile.

L’Henné è naturale, non nuoce all’ambiente e fa molto bene ai capelli.

Da dove viene? Come si produce?

Ma dove nasce la storia dell’Henné? La sua storia inizia in Africa del Nord circa 6000 anni fa.

Da dove si ricava? Si ricava da un arbusto (è noto per i suoi fiori che sono bianchi e molto profumati) che si è diffuso rapidamente in India e in Medio Oriente. 

Ad esempio, però, nell’antico Egitto non lo utilizzavano solo le donne, ma anche gli uomini per rendere barba e capelli morbidi. E,stando agli ultimi studi, anche Ramsete II ne faceva largo uso.

I benefici dell’henné

Ma come si utlizza? Si deve essiccare e macinare le foglie di questa pianta così da ottenere una polvere che poi colora i capelli seppur nell’antichità fosse utilizzata anche per tingere tessuti e pelli.

Ma a cosa è dovuto questa potente colorazione? A una molecola che è il Lawsone  che la pianta sviluppa a partire dal terzo anno di vita e più ne contiene più colora!

Fa bene ai capelli? Come già detto, è una sorta di cura naturale per i capelli, perché crea un rivestimento intorno al fusto  del capello stesso che dona volume a tutta la chioma! Li nutre e li lucida, ma non solo assorbe l’eccesso di sebo e combatte anche la forfora!

Però bisogna fare attenzione e utilizzare quello puro seppur in commercia ve ne sia di non puro, ma addizionato  così da ottenere colarazioni molto intense che fanno ridurre i tempi di posa e vanno molto vicino alle tinte classiche.

Quale prodotto a base di henné acquistare?

Come fare ad acquistare quello giusto? Controllando attentamente l’elenco dei prodotti che lo compongono ossia gli ingredienti!

Come riconoscere quello puro quindi?  Quelli non puri contengono il picramato di sodio che un colorante chimico ed è anche molto inquinante e pure una percentuale minima di questa sostanza può causare reazioni cutanee avverse e non essere indicato in gravidanza o durante l’allattamento.

Quando si pensa all’henne lo si collega al rosso,ma non è l’unica colorazione disponibile. 

Altrettanto naturali lo sono il nero  che proviene dalla Indigofera tinctoria e quello neutro che proviene, invece, dalla Cassia abovata italica.

Che tipo scegliere? Se hai una base di castono chiaro quello che è più indicato per te è certamente un colore rosso lucente e, se invece, hai una base scura è perfetto lo stesso perché avrai un colore mogano con  tante belle sfumature. Se,al contrario, hai i capelli scuri ti consiglio quello che tende al nero così da avere dei meravigliosi riflessi sul blu.

Però l’henneè va benissimo anche per combattere i capelli sfibrati  e secchi. Per questo scopo tuttavia devi utilizzare quello neutro. E con un impacco tornerai ad avere dei capelli fantastici.

In generale il trattamento con l’hennè va bene per tutte quante a patto di non avere i capelli decolorati o da chi vorrebbe schiarire il colore. Per ciò le bionde possono solo usarlo per avere la chioma più lucente.

Come si usa l’henné?

Ma come applicarlo? Se lo prendi confezionato non devi fare altro che seguire le istruzioni che sono riportate sulla confezione.

 Se, invece, lo acquisti sfuso tieni presente che se hai i capelli lunghi te ne serve quasi un etto. Mettilo in un pentolino e aggiungi dell’acqua fino a che non avrai un qualcosa di omogeneo.

Poi se hai i capelli secchi metti dell’olio di oliva  oppure mezzo barattolino di yogurt magro mentre se li hai grassi è meglio se ci unisci dell’aceto o del limone.

Quindi scalda, come detto, il composto  a fuoco molto lento e continua a mescolare poi quando è caldo spegni il fuooco e lascia che si raffreddi un pochino.

Ti consiglio di indossare una vecchia maglia che non usi più e di mettere sulle spalle una salvietta non troppo bella perché l’henne macchia e, ovviamente, utilizza poi dei guanti in lattice per proteggerti le mani.

Per mettere il composto parti dalle radici e puoi usare direttamente le mani. 

Mentre per mescolare il composto nel pentolino utilizza un mestolo in legno.

Una volta fatto, poi, raccogli i capelli con un fermaglio (per i motivi di cui sopra meglio se ne usi uno non chiaro e non troppo bello) e chiudili nella pellicola trasparente.

Devi lasciare in posa per circa 40 minuti e poi procedi a lavare i capelli esattamente come al solito.

L’effetto capelli meravigliosi e splendenti, magari dopo quindici giorni di mare, è davvero garantito. 

Devi provare per credere.

Autrice:

Monica Palazzi