Come aprire una cassaforte chiusa o bloccata

Come aprire una cassaforte chiusa o bloccata

20 Giugno 2022 Off Di Redazione

L’apertura di una cassaforte è un’operazione abbastanza frequente. Nonstante questi macchinari siano particolarmente utili per mettere al sicuro i propri beni, può succedere che, per un malfunzionamento possano danneggiarsi e rimanere bloccati.

Per riuscire ad aprire una cassaforte quindi, occorre necessariamente svolgere una serie di operazioni particolari. In questo articolo andremo a spiegare come procedere, evitando di danneggiare lo strumento stesso.

Metodi per aprire una cassaforte elettronica bloccata

La cassaforte elettronica è sicuramente quella che, all’apparenza, potrebbe sembrare la più difficile da aprire. Ebbene occorre prendere in considerazione il fatto che, al contrario di quanto si possa immaginare, questa richiede pochissimo tempo per essere aperta.

Spesso il problema principale ste nelle batterie, quindi la scelta ideale sarebbe quella di sostituirle, inserendone delle nuove.

Se invece non si possiedono batterie utili per la sostituzione, occorre semplicemente utilizzare una batteria da 9V e collegarla alla parte frontale, se questa è dotata di connettori. In questo caso si ha l’occasione di dare una quantità di energia tale da poter effettivamente riuscire a sbloccarla.

Ovviamente è sempre bene avere il duplicato della chiave elettronica, in maniera tale che si possa aprire la cassaforte senza che possano esserci complicanze di ogni genere.

Come sbloccare una cassaforte a muro

In questo caso occorre prendere in considerazione il fatto che, generalmente, se non si ha il doppione della chiave, si potrebbe andare incontro ad una serie di problematiche di vario genere.

Ecco quindi che il primo rimedio consiste nell’utilizzare una carta di credito oppure una sottile con cui forzare il passante, cercando di farlo fuori uscire dal binario in maniera tale che la cassaforte possa essere aperta.

In alternativa, con una graffetta o una forcina, occorre semplicemente cercare di spostare e forzare il sistema di blocco della cassaforte: questa operazione potrebbe richiedere diverso tempo specialmente se si ha poca esperienza, o comunque se la cassaforte tende a essere dotata di serratura molto complessa da aprire.

In questo caso la scelta migliore tende a essere quella di contattare un fabbro esperto che svolgerà l’operazione di apertura.

Aprire una cassaforte classica senza chiave

Anche per quanto concerne la cassaforte classica occorre necessariamente utilizzare le tecniche prima indicate, ovviamente è necessario anche segnarsi la combinazione che permette lo sblocco.

Questa, anche senza chiave, permette effettivamente di rimuovere totalmente i passanti della stessa, facendo quindi in modo che il risultato finale possa essere ottimale, e allo stesso tempo che si possa avere la concreta occasione di poter riuscire ad ottenere un grande risultato.

Nel caso in cui nessuno dei metodi descritti in precedenza fosse andato a buon fine, è necessario affidarsi ad un servizio di pronto intervento fabbro d’esperienza, come quello attivo a Torino che trovi su questa pagina. I tecnici saranno sicuramente in grado di sbloccare la cassaforte senza riscontrare difficoltà.

È pertanto inutile cercare di forzarla troppo, dato che in questo caso si potrebbe rischiare di danneggiare lo strumento o di doverlo sostituire.

Contiene collab. pubblicitarie