I comportamenti sospetti per capire se ti tradisce

I comportamenti sospetti per capire se ti tradisce

17 Marzo 2022 Off Di Redazione

Sempre più persone, quando sono insicure e spaventate dall’idea di trovarsi di fronte a un tradimento subito per mano del partner, iniziano a commettere una serie di errori.

Il primo? Voler risolvere tutto in solitaria, mettendosi a ricercare prove che non fanno altro che insospettire il “presunto” partner traditore. Ed è proprio questo che bisogna evitare: vuoi davvero sapere se il tuo lui o la tua lei ti tradisce e ha una relazione con qualcuno?

Dovrai rivolgerti a chi si occupi di ricerche: per esempio, hai mai pensato di contattare un investigatore privato?

In questo modo, in poco tempo, potrai capire se il tradimento c’è davvero e ricostruire eventualmente la tua relazione, oppure uscirne per smettere di soffrire. Vediamo insieme quali sono i primi segnali da considerare quando pensi che ci sia qualcosa che non va nel tuo rapporto di coppia!

I primi 2 comportamenti sospetti

Un persona pigra, sedentaria e stanca si trova ad andare in palestra non quotidianamente ma con grande ritmo, settimana dopo settimana. Ti sembra una cosa normale?

Oppure dietro a questa ritrovata voglia di allenamento potrebbe esserci molto più del desiderio di ritrovare la forma fisica? Ma non è tutto: quando è al lavoro come si comporta? Tutto resta uguale, oppure noti nuove e insistenti riunioni? E magari improvvise richieste di lavoro nel fine settimana, con tanto di trasferte magari?

Sono queste le prime cose da notare, proprio perché rappresentano un cambio repentino delle abitudini. Partendo da questo tipo di osservazione potresti quindi decidere di metterti alla ricerca di un investigatore privato che ti aiuti a raccogliere prove che trasformino i dubbi in realtà.

E ovviamente anche viceversa, poiché potrebbe smentire invece le tue parole e mostrare la totale fedeltà del partner.

Non procedere mai in solitaria

Sconsigliamo sempre di agire da soli, perché si potrebbero commettere errori, spesso anche capaci di violare la privacy di altre persone. Non devi essere tu a rubare il suo telefono per leggere messaggini o metterti alla ricerca di anomalie.

Cosa vorresti fare? Richiedere i tabulati del suo cellulare? Sarà invece opportuno chiedere aiuto a qualcuno che possa avviare una fase di monitoraggio sul campo attraverso strumenti ottimali e sicuri.

Considera che molte volte, la paura di essere traditi non fa altro che peggiorare la situazione, aumenta il senso di controllo e di preoccupazione che però si conclude con un “nulla di fatto”.

Il supporto di un’agenzia investigativa aiuta a tutelarsi e difendersi, facendo chiarezza sul proprio privato ed evitando che una forte gelosia possa portarti a idealizzare molte cose.

Che tipo di informazioni si ottengono grazie a un investigatore?

Come si può accertare l’infedeltà coniugale? Prima di tutto attraverso l’informazione fornita rispetto alle abitudini del soggetto che sarà messo sotto “esame”.

Un investigatore dovrà conoscere il più possibile sulla persona oggetto dell’indagini: il luogo di lavoro, che posti frequenta, dove vive la famiglia e ogni altro dettaglio che ritieni rilevante.

A quel punto di procederà con il controllo degli spostamenti, con pedinamenti che sono documentati con report, foto o video, sfruttando tecniche investigative e attrezzature d’avanguardia.

Nel caso in cui ci siano incontri extra coniugali o tradimenti provati da gesti affettuosi ed effusioni in pubblico, tutto sarà prontamente consegnato al termine dell’investigazione, svolta nel rispetto di regole scrupolose che tutelano la privacy.

Che ne dici? È tempo di ricercare un investigatore che possa porre fine ad ogni tua preoccupazione?

Contiene inserimenti pubblicitari